Nel video l'intervento e la premiazione di Riccardo Iacona a FEGE 2021.
Alla luce delle vicende attuali, oggi a distanza di 20 anni, si potrebbe pensare che Riccardo Iacona abbia avuto una premonizione quando affermava che non lo convinceva “il racconto della guerra utile, umanitaria”. Non si tratta di premonizione, chiaroveggenza, ma di attenzione ai fatti e a quanto accade, perché i fatti vanno osservati e analizzati e “non bisogna abbandonare le notizie. I giornalisti devono smettere di farsi dettare l’agenda dai politici. Questo è un paese che ha paura delle notizie, danno fastidio. Bisogna riportare ordine nelle notizie è un impegno morale”. Queste le parole di Iacona, premiato a FEGE 2021 nel ricordo di Oliviero Beha. Nel video, il suo intervento e la premiazione.